1044 West 23th Street
Suite 721 New York NY 10010

Esiti dei Bandi di finanziamento promossi nel secondo semestre 2017

La Fondazione Carisbo ha pubblicato gli esiti dei Bandi di finanziamento promossi nella seconda metà del 2017, a sostegno di progettualità proposte da organizzazioni senza fini di lucro del territorio e inerenti i diversi ambiti di intervento in cui opera la Fondazione, sulla base dei criteri già esplicitati nei Bandi. In particolare: la coerenza progettuale in relazione agli obiettivi e alla capacità di risposta al bisogno, il cofinanziamento e il coinvolgimento dei partner nell’iniziativa, il numero e la tipologia di beneficiari coinvolti, la dimensione dell’organizzazione e l’ambito di attività.

Tra le richieste di contributo pervenute, oltre il 25% proviene da soggetti che per la prima volta hanno presentato una richiesta di finanziamento; i progetti selezionati, sia nuovi sia riguardanti iniziative già consolidate, prevedono una serie di interventi distribuiti capillarmente su Bologna e nei Comuni dell’area metropolitana.

Il contributo assicurato dalla Fondazione (in media il 35% a titolo di cofinanziamento delle diverse iniziative) permetterà la realizzazione di 63 progettualità selezionate (su 121 pervenute), con uno stanziamento complessivo di 706.100 euro. I progetti genereranno attività stimate in circa 5 milioni di euro, con ulteriore effetto leva in fase di implementazione e consolidamento.
Per l’intera durata dei progetti la Fondazione effettuerà opera di monitoraggio sullo svolgimento delle azioni previste e sui relativi risultati.
La pubblicazione sul sito dei primi nuovi bandi per l’anno 2018 è attesa per febbraio.

 

In sintesi i bandi del secondo semestre 2017

Organizzazioni beneficiarie:
9 dipartimenti universitari e altri enti di formazione;
36 associazioni, fondazioni e cooperative sociali;
12 enti ecclesiastici e organizzazioni di ispirazione religiosa;
6 enti pubblici.

Distribuzione degli interventi:
19 nel settore Volontariato, filantropia e beneficenza con un investimento di 246.500 euro;
16 nel settore Arte, attività e beni culturali con un investimento di 100.000 euro;
16 nel settore Educazione, istruzione e formazione (anche sportiva) con un investimento di 179.600 euro;
9 nel settore Ricerca, scientifica e tecnologica (anche in campo medico) con un investimento di 150.000 euro;
3 nel settore Protezione e qualità ambientale con un investimento di 30.000 euro.

Alcune delle nuove progettualità in evidenza:
Bimbo Tu Onlus (Bologna), ristrutturazione di un immobile per l’accoglienza delle famiglie dei piccoli pazienti dell’Ospedale Bellaria colpiti da malattie del sistema nervoso centrale o tumori solidi;
Università di Bologna – Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche, Ambientale, valutazione degli impatti ambientali dell’urbanizzazione e industrializzazione nel territorio comunale;
Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienze Marine di Roma, sede di Bologna, acquisto di apparecchiatura scientifica necessaria per lo svolgimento di ricerche sugli effetti del surriscaldamento terrestre;
Comune di San Lazzaro di Savena, creazione di un emporio solidale per persone e nuclei familiari in difficoltà;
Cooperativa sociale IT2 Bologna, erogazione di borse di formazione lavoro per richiedenti asilo;
Santuario della Beata Vergine di Poggio, Castel San Pietro Terme, valorizzazione del Santuario attraverso la sistemazione di area destinata a iniziative culturali e religiose e consolidamento antico dipinto murale.

Share