1044 West 23th Street
Suite 721 New York NY 10010

Associazione Dry-Art | Il colore delle favole VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA

IL PROGETTO

L’Associazione Dry-Art ha proposto nell’ultima parte della stagione estiva 2020 un cartellone di letture, spettacoli teatrali e laboratori sul tema del multiculturalismo e dell’alterità. Un’iniziativa gratuita rivolta a bambini e bambine, in cui musica, teatro e parole si sono spesso intrecciate in racconti provenienti da tutto il mondo. Un modo per scoprire il valore delle differenze attraverso il gioco e la fascinazione dell’arte.

La prima parte si è conclusa nel mese di settembre, 5 appuntamenti hanno animato il Parco 11 Settembre 2001, nei giorni di pioggia sono state dirottate nello spazio dedicato all’infanzia del co-housing Porto 15, Bologna.

La seconda parte è ripresa, compatibilmente con le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, nelle successive settimane/mesi autunnali in biblioteche, centri per l’infanzia e piazze della città di Bologna.


IMPATTO SOCIALE

Il progetto intende sollecitare sin dalla più giovane età domande sui temi dell’accoglienza e del valore delle differenze. A tal riguardo abbiamo selezionato una serie di incontri imperniati su racconti e storie che hanno come oggetto il tema della comprensione e del rispetto dell’altro/a.

La prima parte del progetto ha registrato un’ottima accoglienza da parte del pubblico, anche gli adulti si sono mostrati molto interessati.

Imparare a conoscere popoli solo apparentemente lontani, ma che condividono lo spazio geografico e metropolitano significa attivare meccanismi di cittadinanza attiva e di comunità partecipata, processi fondamentali nell’educazione delle nuove generazioni. L’iniziativa vuole fornire ai più piccoli/e stimoli di approccio all’idea dell’alterità, un percorso virtuoso di elaborazione delle differenze.
Il progetto ha raccolto diversi attestati di stima, nella prima parte non abbiamo rilevato particolari problematiche dal punto di vista della gestione del pubblico per ciò che riguarda le disposizioni di contenimento del Covid-19.  Per la seconda parte del progetto abbiamo cercato di realizzare anche gli eventi all’aperto o comunque in strutture che consentano un adeguato distanziamento fisico.

 

Gli eventi organizzati a settembre sono stati una bella occasione di intrattenimento ludico, artistico e culturale per i bimbi. Uno stimolo prezioso per il loro sviluppo cognitivo ed emozionale e per alimentare la loro viva creatività. Abbiamo partecipato a quasi tutti gli incontri e speriamo ce ne possano essere presto altri. Grazie Dry-Art.
Laura, mamma di G.


PARTNER DI PROGETTO

Bologna Estate / Comune di Bologna, Co-housing Porto 15 / Associazione Farm / L’Altro Spazio / Quartiere Navile (per la seconda parte del progetto).


ULTIME STORIE