1044 West 23th Street
Suite 721 New York NY 10010

Associazione Documentaristi Emilia-Romagna APS | Estate Doc nel chiostro ARTE, ATTIVITÀ E BENI CULTURALI

IL PROGETTO

Estate Doc XII è una rassegna italiana itinerante di documentari a cura dell’Associazione Documentaristi Emilia-Romagna APS. Nei tre mesi estivi del 2020 si sono organizzati appuntamenti a ingresso gratuito in 13 sedi in diverse province della regione Emilia-Romagna, di cui metà nella città di Bologna e provincia.

La particolarità del programma di Estate Doc è quella della scelta dei luoghi, soprattutto storici, per le proiezioni che permettono di ampliare il pubblico del documentario, coinvolgendo gli spettatori impegnati in iniziative culturali e sollecitando la curiosità anche tra i più giovani.
Le proiezioni, infatti, avvengono in luoghi inusuali e da valorizzare, come chiostri e cortili. La visione collettiva diviene così un’ottima opportunità per riscoprire i siti di interesse storico e per agevolare nuovi incontri e relazioni.

In particolare a Bologna si è organizzata una serie di proiezioni da luglio a settembre: presso il Complesso dell’Ex Monastero San Leonardo, ubicato all’incrocio fra via San Vitale e vicolo Bolognetti, sfruttando il chiostro interno seicentesco e il cortile attiguo denominato Arena Orfeonica, nel chiostro del Casalone, affascinante struttura circondata da un giardino collocata in un contesto periferico del quartiere San Donato, nel giardino di Villa Paradiso nel quartiere Savena, inoltre in provincia di Bologna a Castel San Pietro nella piazza Galileo Galilei e a Grizzana Morandi-Pioppe di Salvaro nell’area dell’ex magazzino ferroviario, contesto unico nel suo genere.

Le proiezioni sono state affiancate dalle presentazioni dei film da parte dei registi, per approfondire i temi trattati e i processi creativi.

I filmati sono stati selezionati da un elenco tematico di documentari, scelti tra le migliori produzioni degli ultimi anni, focalizzati sui temi dell’arte, della musica e della letteratura, come strumenti di crescita sociale, sul ruolo della memoria nella salvaguardia delle culture locali.


IMPATTO SOCIALE

I beneficiari del progetto sono stati gli spettatori presenti alle serate, dai 15 ai 75 anni. Con la rassegna si è consolidato un pubblico che apprezza il cinema documentario, genere cinematografico sempre più amato. Nel contempo si è scoperta una nuova platea, che ha avuto la possibilità di conoscere spazi suggestivi e fruire di film di alta qualità in una collocazione estiva all’aperto.

Il progetto ha coinvolto in ambito regionale 1.140 spettatori complessivamente e ad entrata gratuita. Inoltre in un’estate pandemica la rassegna ha svolto un ruolo di coesione sociale dopo alcuni mesi di forzato lockdown e di chiusura delle sale cinematografiche.

La rassegna Estate Doc XII ha infine contribuito al miglioramento dell’offerta culturale dei quartieri e dei luoghi usufruendo di spazi prestigiosi.

La rassegna Estate Doc si è confermata nell’estate 2020, nonostante le difficoltà conseguenti la pandemia, con le norme di sicurezza rigorosamente rispettate (prenotazione obbligatoria, distanze delle sedie ed igienizzanti), con numerose proiezioni ed un attento pubblico ad ogni serata. Essere stati presenti, anche in una situazione difficile, ci sprona a proseguire l’esperienza per i prossimi anni.

A fine proiezioni gli spettatori si sono sempre fermati, interagendo con domande, con gli autori dei documentari, creando un dibattito stimolante e facendo apprezzamenti per i film, sottolineando l’interesse per le tematiche proposte.


PARTNER DI PROGETTO

La rassegna Estate Doc XII è ideata da DER APS è sostenuta dall’Assessorato alla cultura e giovani della Regione Emilia-Romagna e dalla Fondazione Carisbo, con la collaborazione di CNA Cultura, Pro Loco Castel San Pietro Terme, Associazione Il Campanile dei ragazzi, Associazione Labas, Centro sociale culturale Villa Paradiso, Istituto scolastico Liceo Laura Bassi di Bologna.


ULTIME STORIE